Comune di Episcopia

episcopia
ORIGINI: VI-V secolo a.C.
ALTITUDINE SUL LIVELLO DEL MARE: 530 m
ABITANTI: 1462
CORSI D’ACQUA E LAGHI: fiume Sinni
LUOGHI DI INTERESSE STORICO-CULTURALE: scavi archeologici; castello Normanno (XII sec.); convento di Sant’Antonio; monastero basiliano (X-XI sec.)
SITO WEB: www.comune.episcopia.pz.it

 

L’ipotesi più accreditata sulle origini di Episcopia riguarda la colonizzazione greca del VI-V secolo a.C.: infatti il toponimo dovrebbe derivare dal greco Episcopion (vedo dall’alto). Il territorio di Episcopia ha visto succedersi Enotri, Romani, Goti, Ostrogoti, Vandali e Saraceni, fino al dominio dei Longobardi di Benevento (849 d.C.). Proprio all’epoca longobarda risale la costruzione del castello di Episcopia, impiantato sopra un alto sperone roccioso. Sulle facciate dell’edificio sono leggibili i rifacimenti che il castello ha subito nei secoli successivi per accontentare le esigenze dei vari dominatori (saraceni, bizantini, normanni, svevi, angioini).

Una delle festività più importanti di Episcopia è quella della Madonna del Piano, il 5 di Agosto. La festa, secondo la tradizione, avrebbe avuto origine da una sommossa che i contadini del posto organizzarono contro i signori locali, alla quale pose fine il parroco di Episcopia portando in processione la statua della Madonna del Piano. Sarebbe questo il motivo per il quale i fedeli accompagnano la processione con “scigli” e “gregne”, mimando con falci e mazzi di spighe di grano l’antica sommossa.