Comune di San Severino Lucano

san-severino-lucano
ORIGINI: XV secolo
ALTITUDINE SUL LIVELLO DEL MARE: 887 m
ABITANTI: 1606
CORSI D’ACQUA E LAGHI: torrenti Frido e Peschiera
LUOGHI DI INTERESSE STORICO-CULTURALE: mulini ad acqua sul Frido; centro storico; tre fontane; Bosco Magnano
SITO WEB: www.comune.sanseverinolucano.pz.it

 

Il territorio appartenne al feudo dei Sanseverino da cui prese il nome. Il primo nucleo abitato sorse intorno al XV secolo, probabilmente in seguito all’espansione della colonizzazione agricola promossa dall’Abbazia del Sagittario. Al centro del paese sorge la chiesa Madre, dedicata a Maria Santissima degli Angeli, probabilmente risalente al primo nucleo abitato, che attualmente mantiene l’impianto settecentesco. Nella parte alta del paese sorge la chiesa di San Vincenzo, da poco riaperta al culto dopo il restauro. Incamminandosi nel centro storico si trovano portali lapidei della seconda metà del XIX secolo, e palazzotti dello stesso periodo, nonché i caratteristici vicoli dei centri montani.

Particolarmente caratteristica la festa della pirtusavutt, la spillatura delle botti che ogni anno si celebra l’8 dicembre, in occasione dell’Immacolata Concezione. Secondo l’antica tradizione contadina lucana, assieme a tanti prodotti tipici locali, si assaggia il vino nuovo che si attinge direttamente dalla botte.

Ogni anno, a fine agosto, in piazza San Vincenzo e in piazza Marconi, si tiene il Pollino Music Festival.