Comune di Teana

teana

ORIGINI: longobarde
ALTITUDINE SUL LIVELLO DEL MARE: 806 m
ABITANTI: 670
CORSI D’ACQUA E LAGHI: fiumara del Serrapotamo; torrenti Cannalia, Sammarella; sorgente Vallona
LUOGHI DI INTERESSE STORICO-CULTURALE: ruderi della rocca longobarda; chiesa Maria Santissima del Carmine; centro storico; sculture di Marino di Teana
SITO WEB: www.comune.teana.pz.it

 

Il paese, sorto nel periodo di dominio longobardo tra X e XI secolo, divenne un centro religioso abitato da monaci basiliani, noto in quel periodo col nome di Castello di Latiano. Successivamente fu denominato Tigana, nome derivato dal termine greco Teganus, che si modificò poi diventando Teana. Nel centro abitato sono da ammirare la chiesa della Madonna del Carmine e la cappella di San Cristoforo. Molto bello è il centro storico di struttura medioevale, arroccato intorno al castello e dal quale si gode una bella visione panoramica. Tra i palazzi gentilizi sparsi nel paese, interessante è Palazzo Lecce, mentre di valore storico è il Museo della Civiltà Contadina.

A Teana è stato creato un percorso scultoreo all’aperto di cinque opere monumentali dello scultore Francesco Marino (in arte Marino di Teana), riconosciuto dalla critica internazionale come uno dei maggiori scultori di metallo del ventesimo secolo. La collocazione in paese delle sculture ha permesso di tracciare un asse museale all’aperto con due simboliche porte d’ingresso come punti informativi e indicazione planimetrica del percorso.