PIOT POLLINO

Attraverso i PIOT (pacchetti integrati di offerta turistica) la Regione Basilicata attua una politica fondata sull’idea di strutturare sistemi di offerta turistica integrati, finanziando azioni di comunicazione e di marketing turistico.
Il PIOT “Pollino Benessere tra Natura e Cultura” coincide con il territorio dei diciannove piccoli Comuni del versante lucano del Parco del Pollino. Un unicum dal punto di vista ambientale e antropologico, un luogo dove è ancora possibile un turismo sostenibile e consapevole, e all’interno del quale esiste un’ulteriore nicchia di diversità costituita dalla comunità arbëreshë di San Paolo e San Costantino Albanese.
Pollinodascoprire.it ha lo scopo di mostrare questo territorio come insieme di tratti simili ma distinti, attraverso un’offerta integrata che intende valorizzare le tradizioni comuni dell’antica cultura lucana, mostrando anche le peculiarità di ogni singolo paese e collegandole fra loro in itinerari all’interno del territorio del Piot. Moltissime sono le eccellenze naturalistiche del territorio, dal pino loricato, simbolo del Parco del Pollino, alla lontra, che vive ancora in alcuni dei numerosi corsi d’acqua di questa terra. Come tante sono le eccellenze agroalimentari, dall’antico peperone di Senise alla Melanzana rossa di Rotonda.
Se è vero che la terra del Pollino è antichissima ed era già popolata nell’Età del Bronzo, e che secoli di isolamento mostrano i loro effetti nel concetto di sacralità dell’ospite e nell’integrità di boschi, valloni, canyon e sorgenti, è anche vero che gli abitanti di queste terre stanno marciando, lentamente ma con passo certo, verso il futuro.